Come costruire un campo da tennis fai da te

ago 29, 2014 Commentalo ! Autore giorgiaminozzi

Amate giocare a tennis e desiderate avere un campo tutto vostro nel giardino di casa? Se avete a disposizione lo spazio sufficiente è possibile realizzarne uno proprio a casa vostra.

L’imperativo è armarsi di pazienza e buona volontà e di un discreto budget iniziale, che servirà a garantirvi le attrezzature di qualità, perché la sicurezza viene prima di tutto.

Come costruire un campo da tennis

Per realizzare un campo da tennis, il primo passo importante fattore da considerare è la scelta del terreno adatto. Se avete la fortuna di possedere un giardino con ampie zone pianeggianti, sarete a metà dell’opera.

La prima cosa da fare una volta individuato il terreno adatto al campo è rimuovere la terra organica e soffice, per far emergere la parte solida e più dura della superficie. Il campo da tennis è rettangolare ed è caratterizzato dalle seguenti dimensioni standard:

  • lunghezza minima di 34 metri
  • larghezza minima di 17 metri
  • dimensioni regolamentari del campo 23,77 x 10,97 metri

Alle dimensioni sopraelencate vanno aggiunte anche le fasce di margine, necessarie per i movimenti dei giocatori e per lo svolgimento corretto del gioco.

Il passo successivo consiste nella scelta della pavimentazione; i materiali per il pavimento maggiormente convenienti sono:

  • il cemento poroso, che permette un veloce assorbimento dell’acqua piovana ed ha un’elevata resistenza
  • l’erba, alternativa più semplice
  • la terra rossa

A prescindere dal materiale che sceglierete per la pavimentazione, dovrete predisporre comunque un terreno di base, tramite una massicciata specifica, circondata da un muretto contenitivo in calcestruzzo.

Una volta completata la massicciata, la pavimentazione deve essere applicata al terreno, tramite dei lastroni di cemento poroso, preferibilmente su due livelli; questo sistema permette di inserire tra una lastra e l’altra dei raccordi termici che preserveranno l’intera struttura, sia dagli agenti atmosferici, sia dai cambiamenti di temperatura.

Le ultime due fasi della realizzazione del campo sono la verniciatura dello stesso e la tracciatura delle linee di gioco. Prima di cominciare la verniciatura, è consigliabile delimitare le zone del campo da verniciare con colori diversi, applicando del nastro adesivo colorato, in corrispondenza delle aree dove verranno poste le linee di gioco. Così facendo, separerete correttamente le fasce di margine laterali, quelle di fondo e le fasce dell’area di gioco centrale.

Quando la vernice sarà asciutta, potrete iniziare a disegnare le linee bianche di gioco, aiutandovi con le guide adesive, applicate in precedenza.

A questo punto dovrete installare i pali di sostegno e la rete da tennis, necessaria a dividere il campo in due metà uguali. Per rendere il vostro campo da tennis professionale, dovete attrezzarlo con le forniture regolamentari, non solo relative al campo, ma anche per quanto riguarda la rete, caratterizzata da misure standard, che potete approfondire qui.

Adesso tocca a voi. Rimboccatevi le maniche e cominciate a costruire il vostro campo da tennis fai da te! Buon divertimento!

Sport

Informazioni sull'autore dell'articolo:

Questo autore non ha ancora compilato la propria scheda, e non vi sono quindi informazioni disponibili.
No Responses to “Come costruire un campo da tennis fai da te”

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.